lunedì 10 dicembre 2012

CARATTERISTICHE SAPONI NATURALI


I vantaggi del sapone artigianale sono innumerevoli: è un prodotto naturale, eco compatibile, delicato, che rispetta la pelle anche la più sensibile, non contiene schifezze varie e, non per ultimo è una soddisfazione sia farlo che usarlo.

Però, anche il sapone fatto con tanto amore ha i suoi difetti (almeno 3), uno di questi è la "bava", ovvero quella consistenza viscida che assume la saponetta quando è bagnata.

Non è una sensazione piacevolissima e come per tute le cose con il tempo e qualche stratagemma ci si convive benissimo. E non è neanche qualcosa che influisce sulla qualità del sapone stesso anzi, è una ulteriore prova che il sapone che stiamo usando è artigianale.

Il fattore scatenante che dà questo effetto sono alcuni tipi di oli, come ad esempio l'olio di oliva e l'olio di girasole, ricco di oli insaturi.
Un olio che non da questo problema è l'olio di palma usato in alte percentuali, il che sarebbe positivo, visto che costa molto poco rispetto all'oliva ed ad altri oli. L'unico problema, per me essenziale, è che non è affatto eco-bio. Ettari ed ettari di foreste sono stati distrutti per creare piantagioni di palma da olio, con un danno ambientale immenso, animali che non hanno più un posto dove andare o peggio uccisi.

Assolutamente NO! Mi tengo la mia bavetta, e con orgoglio anche!!

E poi, l'olio di palma non ha proprietà particolari sulla pelle, invece l'olio di oliva e di girasole sì, quindi per quanto mi riguarda il problema è risolto. Scelgo il benessere e la natura e mi tengo la bavetta.

Per aiutare la saponetta in questione ad asciugarsi bene basta usare un portasapone, magari in legno, o comunque a listarelle in modo da facilitare il passaggio dell'aria anche sotto il sapone.
E comunque, una lunga stagionatura migliora sicuramente il sapone (peccato che i miei vanno a ruba non stagionano mai troppo a lungo...)

Un ulteriore limite del sapone Home Made è la schiuma. Siamo abituati a pensare (grazie alle pubblicità) che un buon sapone che lava debba fare una montagna di morbida e bianca schiuma. All'apparenza sì, ma se ci ragioniamo sopra capiremo che i tensioattivi usati per fare le fantomatica schiuma in realtà sono la causa dell'aggressività del sapone.
I saponi artigianali, non contenendo tensioattivi, non hanno una "schiumosità" naturale, strettamente legata agli olii usati. L'olio di oliva ad esempio, se usato da solo non fa schiuma, ma una delicata cremima solo leggermente schiumosa. Però ci sono alcuni oli che di schiuma ne fanno... insomma le alternative ci sono!
Ma se posso dire la mia, il sapone con solo olio di oliva è un must ed è assolutamente da provare!! ;)

Un'altro difetto (ma che poi un vero difetto non è) è che esteticamente non è impeccabile, minuscole crepe o avvallamenti, una forma non perfetta, piccole bolle d'aria, magari non è tagliato in modo ineccepibile, insomma, non è fatto con le macchine, ma a mano ed ogni saponetta, anche della stessa ricetta è un pezzo UNICO.

Il fatto è che siamo così abituati ai prodotti industriali apparentemente "perfetti" che non tolleriamo più niente che non rispetti i nostri standard abituali.
Bisogna rendersi conto che le cose fatte secondo natura sono "imperfette" esteticamente.
Avete mai provato la differenza di sapore di una bella mela lucida del supermercato e una bruttina un po' ammaccata colta dall'albero di un contadino?
Se l'avete provata allora la bavetta per voi non è assolutamente un problema ;)



Nessun commento:

Posta un commento